Archivio

Archive for the ‘Progetti Futuri’ Category

Così, per dire…

win

… e per tenervi aggiornati sul Concorso delle Storie Mercenarie.

Stay Tuned.

 

Categorie:Storie Mercenarie

Squilli di tromba e rullare di tamburi.

9 gennaio 2015 2 commenti

Squilli di Tromba

Il racconto è on-line.
Lo potete trovare usando il menù a tendina: Racconti -> Storie Mercenarie -> Nella Nebbia o più semplicemente cliccando qui.
In entrambi i casi buona lettura e non siate timidi: fatemi sapere cosa ne pensate.

Stay Tuned.

Non c’è due senza tre.

5 gennaio 2015 6 commenti

win

Nella Nebbia ha bisogno solo di qualche ritocco e l’organizzazione dell’ultima revisione è a buon punto. Quale momento migliore per mettere in palio un nuovo racconto?
Al momento i commenti ammontano a 2.632, 3.000 potrebbe essere un buon obiettivo, ma voglio fare le cose in grande, quindi dico 3.333, sia perché mi piace il numero, sia perché è così ha stabilito il caso nella somma di 3.000 e 5d100.

Ha ufficialmente inizio la terza edizione del concorso delle Storie Mercenarie. Buona fortuna a tutti e a risentirci tra 701 commenti.

Stay Tuned.

Nella Nebbia II, la circonvallazione.

30 dicembre 2014 4 commenti

20141218_213127
Racconto finito, un punto per me!

Stay Tuned.

Pia Illusione.

Periartrite
Solo ieri mi felicitavo del fatto di aver ripreso a scrivere, ma a quanto pare ho parlato troppo presto. La scorsa mattina mi sono svegliato con un fastidioso dolore alla spalla destra, pensavo fosse una conseguenza dell’ultima sessione di palestra, ma oggi la cosa è continuata e si è acuita, fino a fugare dubbi e speranze.

Nel novembre del 2012 (o giù di lì) era stata la spalla sinistra a cedere, ieri è toccato alla destra e il nemico rimane sempre lo stesso: Periartrite Scapolo-Omerale. Due anni fa le calcificazioni avevano superato i sette millimetri, a questo punto immagino che siano due palle da golf…

Poco male, ormai ci ho fatto l’abitudine e lo dimostra il fatto che lo spunto per il racconto di Alessandro è diventato uno schema dettagliato, con tanto di divisione in scene e appunti sull’andamento di ognuna. Insomma, la parte su carta è più o meno finita e domani potrò cominciare con la prima stesura.

Stay Tuned.

Nella Nebbia.

18 dicembre 2014 10 commenti

20141218_213127
Questa la frase di Ernst Junger che Alessandro ha scelto come spunto per la storia che ha vinto poche decine di settimane fa. Ebbene, quest’oggi mi sono preso il tempo per elaborare gli appunti e ho dato forma alla prima bozza del racconto.

Per il momento è ridotto all’osso, uno schema per punti integrato da alcune annotazioni, ma è pur sempre il primo passo, sia nella stesura che nella sperimentazione di un nuovo metodo di scrittura. Un sistema più controllato e razionale, basato sull’estensione progressiva del testo, con cui spero di evitare la doppia fatica di scrivere fiumi di parole per poi buttarne via la metà. Altra novità è la decisione di elaborare tutto su carta e di passare alla scrittura su pc solo dopo aver ottenuto una versione definitiva di trama, intreccio e divisione in scene. Sebbene i fogli digitali offrano numerosi vantaggi, infatti, credo che la carta – con i fogli sparsi a mezzaluna sulla scrivania – offra un miglior contatto con ciò che si scrive e una maggiore visione d’insieme.

Cambiamenti, ipotesi, esperimenti e obiettivi… orpelli di poco conto rispetto alla vera, grande notizia: ho ricominciato a scrivere!

Stay Tuned.

Organigramma.

11 dicembre 2014 2 commenti

Ad essere sincero non sono nemmeno certo di sapere cosa significhi organigramma, ma è una parola che mi ha sembre fatto molta simpatia ed è così difficile trovare una buona occasione per usarla…

Sono ubriaco di studio. Non ho difficoltà motorie – non più del solito almeno – non parlo con voce impastata, non ho lo sguardo vitreo e posso mettermi al volante senza diventare un pericolo per me e per gli altri, ma sto cominciando a vedere la realtà come un agglomerato di Particelle, Categorie, Obbligazioni, Diritti Reali e – soprattutto – Imponibili.

Tornando in biblioteca dopo la pausa pranzo, mi sono reso conto d’essere finito tra le maglie dello sguardo d’un paio di signore, stupite nel sentirmi parlare da solo di Azioni Petitorie e della differenza tra Danno Emergente e Lucro Cessante, così ho pensato di prendermi una piccola pausa per pensare ad altro.

Nella fattispecie sto cogitando riguardo a cosa fare una volta libero dall’aggravio dell’esame: di certo mi dedicherò alla seconda revisione ed alla ricerca di un ediore e ancora devo un racconto ad Alessandro, ma per il resto? Ho messo da parte i semi di diversi progetti, a quale potrei dedicarmi?

Punto di Domanda

Alla seconda parte della storia di Angelina, iniziata con “La Congiura”? Alle fiabe con cui introdurre alcuni aspetti dell’ambientazione del Primo Re? Al “Gioco di Harry”, di cui credo di non avervi ancora detto nulla o ancora ad alcuni spunti per brevi racconti autoconlusivi?

Idee? Commenti? Richieste? Faccitemi edotto.

Stay Tuned.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: