Archivio

Archive for febbraio 2015

Essi…

19 febbraio 2015 7 commenti

essi_vivono

Essi vivono” diceva Jhon Carpenter e chiunque non abbia visto il film è pregato di provvedere il prima possibile (o almeno di leggere la scheda di Wikipedia).

Sfrondando il contesto fantascientifico quello che resta è il concetto dell’esistenza di una casta dominante che controlla la volontà delle masse e le guida come bestiame da sfruttare per ottenere i propri scopi. Un principio che già era datato allora e che oggi viene rivenduto come la novità del momento. Senza dilungarmi troppo nello spiegare perché questa condizione faccia parte della natura stessa dell’uomo e non sia prescindibile dall’ordine sociale qualunque esso sia, trovo che il principio sia mostruosamente ottimistico. Essi – le eminenze grigie che decidono del nostro destino – non si identificano con coloro che sono al potere, ma con ben altro… e ben peggio.

Perché, mio caro Jhon Carpenter, Essi non vivono…

essi_votano
E se delle “caste dominanti” in un modo o nell’altro ci si può liberare, contro laGGente non c’è salvezza. Puoi essere di destra, di centro di sinistra o anche alieno; qualsiasi sia il tuo pensiero – a patto che tu ne abbia realmente uno – come puoi difenderti da elementi simili?

IMG_489814769200408

Anche Hitler era un pacifista convinto, ma da ragazzino ha perso una scommessa e nel Dire-Fare-Baciare-Lettera-Testamento gli è andata male e si è beccato la penitenza di dover sterminare gli ebrei. Ci ha messo tanto impegno, poverino, ma il mondo gli remava contro e alla fine sua zia si è pure offesa.

Veterinario No cagnolino, non morire per la tanta bua al pancino, che proprio non riesco a capire cosa sia. Non ho medicine da darti e non saprei nemmeno da che parte cominciare per operarti, ma grondo aMMore per tutte le bestiole fluffose e con il musino caRRino come il tuo.

O come le ha risposto qualcuno:

Ginecologo

Ci si può scherzare, si possono deridere e in risposte sferzanti come questa si può intravvedere una speranza per il genere umano, ma alla fine dei conti la vegetariana cannibale e l’appassionata di animali votano e grazie al nostro illuminato sistema democratico la loro opinione – l’opinione di due rincocalite* – vale quanto quella di chiunque altro, quanto la vostra e quanto la mia.

Non so voi, ma io: FaSSStidio!

* In dialetto triestino, ‘Cocal‘ significa ‘Gabbiano’. Di conseguenza ‘rincocalito‘ si può tradurre come ‘ringabbianito‘ e non essendo il gabbiano un animale famoso per il proprio acume lascio a voi l’onore di scegliere che significato dargli.

 
Stay Tuned.

Annunci

Le frasi che vorrei aver scritto: “Canzonette.”

Penna d'Altri
Quest’oggi una rapida incursione nella musica rock italiana degli anni ottanta per rubare una frase ai Rats, gruppo che ho ascoltato e riascoltato spesso durante la mia fulgida carriera di liceale. A volerli leggere con attenzione, i loro testi non sono certo delle opere d’arte e spesso si inciampa in parole che sembrano inserite con l’unico scopo di chiudere la rima aperta nel verso precedente, ma alcuni dei loro pezzi contengono delle immagini che ho sempre trovato veramente azzeccate. Semplici, efficaci… vive.

Una bimba scuote nel ritmo i capelli stanchi d’ufficio,
mi presento come un partito. Non convinco, lei ride e alza il dito.

Tratta da “Notti” dell’album “Belli e Dannati“.

Stay Tuned.

 

Ricorrenze.

Anniversario

Come passa il tempo quando ci si diverte…

Benvenuti, bentornati e bentrovati a voi, nella speranza di continuare a potervi ospitare in questo mio piccolo spicchio di mondo.

Stay Tuned.

Categorie:blog Tag:,

Grazie, no.

13 febbraio 2015 4 commenti

Graziosa promotrice – gonna corta, coscia lunga, vita stretta e sorriso smagliante – mi abborda lungo i corridoi di un centro commerciale.

– Buon giorno, stiamo… blablablabla… lasciarmi i suoi dati per ricevere la visita di un tecnico e partecipare al nostro concorso.
* La ringrazio per la proposta, ma non mi interessa.
– Capisco, ma… blablablabla… e parteciperebbe anche al nostro concorso.
* Grazie, no.

Arrivata a questo punto, seccata dal fatto che l’effetto ipnotico del ballonzolare delle… occhi non durasse abbastanza per convincermi a darle i miei dati, ha puntato maggiormente sul concorso. Ha indicato una locandina e:

50 Sfumature
– Le regaliamo anche due biglietti per la prima!
* Accipicchia… guardi, peccato, fosse stato un frullatore dove infilare una mano ci sarei anche stato, ma a tutto c’è un limite.

Stay Tuned.

 

Scusate, c’è un tecnico in sala?

12 febbraio 2015 6 commenti

Gironzolando in quel di Portogruaro, pensieri persi e naso all’aria, ho visto questa cosa.

20150209_132750
La cosa grossa è una canna fumaria – fino a questo arrivo – ma cos’è quella specie di tubo che ci si arrotola intorno? A cosa serve? Perché ha quella forma? E’ parte di un impianto e, in questo caso, qual è la sua funzione? Si tratta del lascito di un architetto estroso, che aveva finito lo spazio interno per le sue minchiate e quindi è ricorso al tetto? E’ un’opera d’arte moderna che rappresenta una spogliarellista chiattona avvolta nel suo serpente?

Brancolo nel buio… aiuto.

Stay Tuned.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: