Archive

Posts Tagged ‘Studio’

Organigramma.

11 dicembre 2014 2 commenti

Ad essere sincero non sono nemmeno certo di sapere cosa significhi organigramma, ma è una parola che mi ha sembre fatto molta simpatia ed è così difficile trovare una buona occasione per usarla…

Sono ubriaco di studio. Non ho difficoltà motorie – non più del solito almeno – non parlo con voce impastata, non ho lo sguardo vitreo e posso mettermi al volante senza diventare un pericolo per me e per gli altri, ma sto cominciando a vedere la realtà come un agglomerato di Particelle, Categorie, Obbligazioni, Diritti Reali e – soprattutto – Imponibili.

Tornando in biblioteca dopo la pausa pranzo, mi sono reso conto d’essere finito tra le maglie dello sguardo d’un paio di signore, stupite nel sentirmi parlare da solo di Azioni Petitorie e della differenza tra Danno Emergente e Lucro Cessante, così ho pensato di prendermi una piccola pausa per pensare ad altro.

Nella fattispecie sto cogitando riguardo a cosa fare una volta libero dall’aggravio dell’esame: di certo mi dedicherò alla seconda revisione ed alla ricerca di un ediore e ancora devo un racconto ad Alessandro, ma per il resto? Ho messo da parte i semi di diversi progetti, a quale potrei dedicarmi?

Punto di Domanda

Alla seconda parte della storia di Angelina, iniziata con “La Congiura”? Alle fiabe con cui introdurre alcuni aspetti dell’ambientazione del Primo Re? Al “Gioco di Harry”, di cui credo di non avervi ancora detto nulla o ancora ad alcuni spunti per brevi racconti autoconlusivi?

Idee? Commenti? Richieste? Faccitemi edotto.

Stay Tuned.

Evviva!

27 novembre 2014 2 commenti

Con la regola del Prezzo-Valore ho finito il Diritto Tributario, con il Diritto Tributario ho finito Diritto e con Diritto ho finito schemi, tabelle, appunti ed altri ammeniccoli.
Ora ripasso e test di controllo di qui al due di dicembre.
Poi – mi auguro – mi leverò dai piedi l’esame nel giro di una settimana.

Stay Tuned.

Cavoli a merenda.

24 luglio 2014 2 commenti

Di questi tempi il tempo non mi manca. Con la fine della revisione il calendario pullula di pomeriggi liberi e mi trovo ad affrontare un problema diametralmente opposto al precedente: che me ne faccio di tutto questo tempo?

Per il momento mi sono dedicato a pulizie di casa, studio e una maratona di Lie to me, ma se le prime due sono attività produttive – e doverose – tre ore al giorno di Tim Roth non lo sono altrettanto… e poi ho quasi finito l’ultima stagione.

Pochi minuti fa cogitavo sulla cosa e, visto che oggi non è lunedì, ho pensato che fosse un buon momento per porre la prima pietra di una buona abitudine. Recuperata la cartella delle immagini raccolte per il blog, ne ho scelta una ed eccoci qui… l’idea è di continuare a farlo giornalmente, o giù di lì. Ci riuscirò? Forse sì, forse no, ma per il momento:

Parola d’ordine: “Meno serie tv e più post per il blog.”

A questo punto dovrei inserire l’immagine, ma il potente Wi-Fi di Portogruaro non collabora e la poverina è prigioniera nell’Hard Disk. Potrei rimandare il tutto a questa sera, ma non sarebbe un buon inizio per il mio nuovo buon proposito, quindi ho la ferma intenzione di lanciare il sasso e ritrarre la mano, lasciandovi in sospeso fino a questa sera.

Punto di Domanda
Per ora sappiate che l’immagine ha a che vedere con il titolo del post e sentitevi liberi di indovinare di cosa si possa trattare… ricchi premi e cotillon per il genio assoluto – o l’oscenamente fortunato – che dovesse indovinare.

Stay Tuned.

Un’infornata di fragranti novità.

9 marzo 2014 1 commento

Biscotti
Sono dolente di comunicarvi che questo post non parlerà di biscotti, dolciumi o altre cose buone da mangiare. Nulla vieta che possiate sgranocchiarne qualcuno mentre leggete. Vi prego solamente di stare attenti con le birciole, ché la mia tastiera è già un macello così com’è.

Detto questo, ci tenevo a farvi sapere che ieri sono riuscito a fare la prima passeggiata soleggiata della stagione. Un piccolo miracolo che si è ripetuto questa mattina, con il passo avanti di aver tolto anche la felpa per rimanere solo con la maglietta a maniche corte. Attendo con ansia il momento in cui potrò disfarmi anche di quella e sostituire la tuta con i pantaloncini corti…

Mentre vi deliziate dell’immagine di una Candida Civetta in shorts, passiamo alla seconda notizia. Per una serie di motivi troppo lunga allo scriversi – e tediosa al leggersi – ho iniziato un: “Corso preparatorio per l’iscrizione al ruolo degli agenti immobiliari.” una sciocchezzuola di novanta ore che mi porterà in quel di Trieste due giorni a settimana per le prossime quindici settimane. A quanto pare l’esame è una cosa abbastanza malvagia, con due prove scritte (si passano con il 6, ma per essere ammessi all’orale la media deve essere del 7) ed un orale con annessa prova pratica. La mortalità è attorno al 50% con delle punte che hanno raggiunto il 75%, insomma, posso dormire sonni tranquilli.

Il corso – ma soprattutto lo studio di materie mai affrontate (Diritto) e mai sentite nominare (Estimo) – attingeranno a piene mani dal mio tempo e per questo mi sono dato una serie di obiettivi abbastanza rigorosi per quel che riguarda la revisione. A questo proposito, l’ultima delle novità: ho preparato una sinossi e mi appresto ad allegarla al primo capitolo revisionato e corretto per cominciare a spedirla un po’ qui ed un po’ lì.
Se vi avanza qualche cero votivo, sentitevi liberi di accenderlo.

Stay Tuned.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: