Archive

Archive for gennaio 2015

Degli stracci a cui non potrà dire di no…

26 gennaio 2015 5 commenti

Il Padrino
Una mattina di non molti giorni or sono, nell’arrivare a casa della Cara Nonnina, sono stato accolto da un colorito mucchio di stracci, approssimativamente ripiegati e stipati in un sacchetto di plastica. Ancor prima della fine dei saluti me li sono ritrovati in mano.

– Ecco… questi sono per la mamma, per la CasaMontana, portaglieli.

Ora, nell’ultimo periodo La Madre è stata molto presa in Arredamento, Ordine & Pulizia di un appartamento in montagna, ma mi sembrava strano che potesse voler privare la Cara Nonnina della sua collezione di stracci d’epoca.

* Sei sicura? Te li ha chiesti lei?
– Sì. Le servono per fare le pulizie.

Mia cara signora, tu avrai anche novant’anni di esperienza nel non rispondere, ma io ne ho quasi quaranta nel non farmi coglionare.

* Te li ha chiesti lei?
– Ha detto che va domani per pulire…

Prodigioso Spaghetto Volante, dammi la forza per resistere alla tentazione di rispondere con una testata in mezzo agli occhi.

* Te li ha chiesti lei?
– No, ma le servono…

Beccata! Troppe volte m’hai fregato facendomi portare a spasso boiate che nessuno voleva. Non oggi, gringo.

* Allora tienili tu e domani mattina, quando passerà, le chiederai se li vuole.
– Le ho già chiesto e ha detto di no. Devi portarglieli tu…

A questo punto è stato il Prodigioso Spaghetto Volante a chiedere a me la forza per non lanciarle una polpetta in mezzo agli occhi… e l’ho interpretato come il giusto momento per andarmene. Non volevo correre il rischio di essere incaricato di mettere teste di cavallo mozzate nel letto della Madre, nel malaugurato caso in cui avesse avuto nuovamente l’ardire di rifiutare gli stracci.

Stay Tuned.

La nuova frontiera del sottotitolo…

24 gennaio 2015 4 commenti

MqC313N

Torna di moda l’uomo barbuto o, per dirlo con le parole di una fanciulla, con cui mi è capitato di parlarne: “Barba e tatuaggi… mhhh, quello sì che è un vero uomo.” Barba e tatuaggi… sì, certo, senza dubbio si trattava di quello, non del fatto che fosse alto, avesse un fisico statuario, lo sguardo intenso e il sorriso da ragazzaccio.

Stay Tuned.

 

Che fate?

22 gennaio 2015 2 commenti

Curiosità
Cosa state facendo? Cosa stavate facendo prima di iniziare a leggere questo post? Cosa avete in programma di fare quando l’avrete finito? Come impiegherete questo giovedì pomeriggio, questa settimana o quest’anno? Avete già dei programmi, delle scadenze o improvviserete giorno per giorno?

Per quel che mi riguarda – curiosità a parte – navigo nelle pigre acque dell’indolenza e cerco inutilmente di focalizzare l’attenzione su qualche cosa di utile. Riprendere in mano la revisione dopo tutti questi mesi di pausa si sta dimostrando più difficile del previsto; fatico a riprendere un buon ritmo di scrittura e nel rileggere quello che già avevo corretto, scopro di non ritrovarmici, come se si trattasse di parole scritte da altri. La strana sensazione di ritornare dopo anni in un luogo che ci era familiare, solo per scoprire di non conoscerlo più e sentirsi stranieri in patria.

Bene, con questo posso ufficialmente dare per concluso il momento di rimuginamento melanconico e rimettermi all’opera. Buon proseguimento a tutti.

Stay Tuned.

Squilli di tromba e rullare di tamburi.

9 gennaio 2015 2 commenti

Squilli di Tromba

Il racconto è on-line.
Lo potete trovare usando il menù a tendina: Racconti -> Storie Mercenarie -> Nella Nebbia o più semplicemente cliccando qui.
In entrambi i casi buona lettura e non siate timidi: fatemi sapere cosa ne pensate.

Stay Tuned.

Dettagli da non sottovalutare.

5 gennaio 2015 2 commenti

Mandorle

Gironzolando tra gli scaffali mi sono trovato a tu per tu con le mandorle.
Mandorle alcune, man-D’OR-le le altre. Mi domando come si possa giustificare una simile differenza di prezzo. Sono forse state affettate con un Microtomo di precisione e imbustate da vergini che danzavano con il diavolo nel pallido plenilunio?

Stay Tuned.

 

Non c’è due senza tre.

5 gennaio 2015 6 commenti

win

Nella Nebbia ha bisogno solo di qualche ritocco e l’organizzazione dell’ultima revisione è a buon punto. Quale momento migliore per mettere in palio un nuovo racconto?
Al momento i commenti ammontano a 2.632, 3.000 potrebbe essere un buon obiettivo, ma voglio fare le cose in grande, quindi dico 3.333, sia perché mi piace il numero, sia perché è così ha stabilito il caso nella somma di 3.000 e 5d100.

Ha ufficialmente inizio la terza edizione del concorso delle Storie Mercenarie. Buona fortuna a tutti e a risentirci tra 701 commenti.

Stay Tuned.

Le frasi che vorrei aver scritto: “Comunicazione.”

5 gennaio 2015 2 commenti

Penna d'Altri
Ieri ho prestato “La Saga dei Cojon” di Frédéric Dard, un libro feticcio che tengo sempre nel primo cassetto della scrivania, come pietra di paragone per quello che scrivo. Per molti versi Dard è l’antitesi di quello che cerco di ottenere; non solo scrive gialli, un genere in cui non mi ritrovo, ma lo fa in prima persona, che di norma aborro. D’altro canto il suo stile è meraviglioso: semplice ma evocativo, elegante pur usando un lessico semplice e una costruzione lineare.

Fatto sta, che prima di separarmene ho sfogliato quelle vecchie pagine ingiallite dal tempo e sono inciampato in una frase, il sottotitolo di un capitolo, che mi è rimasta attaccata addosso.

I non coglioni comunicano, i coglioni parlano.

Talmente attuale da arrivare a sfiorare il limite del banale.

Per altro, cercando una buona immagine della copertina, ho scoperto che in questo momento c’è una copia in vendita su e-bay. Fossi in voi ci farei un pensierino…

Stay Tuned.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: