Home > Scrittura, Storie Mercenarie > Nella Nebbia.

Nella Nebbia.

20141218_213127
Questa la frase di Ernst Junger che Alessandro ha scelto come spunto per la storia che ha vinto poche decine di settimane fa. Ebbene, quest’oggi mi sono preso il tempo per elaborare gli appunti e ho dato forma alla prima bozza del racconto.

Per il momento è ridotto all’osso, uno schema per punti integrato da alcune annotazioni, ma è pur sempre il primo passo, sia nella stesura che nella sperimentazione di un nuovo metodo di scrittura. Un sistema più controllato e razionale, basato sull’estensione progressiva del testo, con cui spero di evitare la doppia fatica di scrivere fiumi di parole per poi buttarne via la metà. Altra novità è la decisione di elaborare tutto su carta e di passare alla scrittura su pc solo dopo aver ottenuto una versione definitiva di trama, intreccio e divisione in scene. Sebbene i fogli digitali offrano numerosi vantaggi, infatti, credo che la carta – con i fogli sparsi a mezzaluna sulla scrivania – offra un miglior contatto con ciò che si scrive e una maggiore visione d’insieme.

Cambiamenti, ipotesi, esperimenti e obiettivi… orpelli di poco conto rispetto alla vera, grande notizia: ho ricominciato a scrivere!

Stay Tuned.

Annunci
  1. Mihaela
    18 dicembre 2014 alle 22:20

    Sommo giubilo e gaudio! *_*
    Approvo, sottoscrivo e condivido la scelta della elaborazione sulla carta.
    Viva gli amanuensi! 😇

    • 18 dicembre 2014 alle 22:22

      Per non parlare del fatto che a racconto finito gli appunti restano… *_*

      • Mihaela
        18 dicembre 2014 alle 23:07

        E si sa che gli appunti sono come il prezzemolo: servono sempre.

      • 19 dicembre 2014 alle 08:51

        Oh yeah!
        Soprattutto per un feticista che li può trasformare in santa reliquia.

  2. Alessandro
    20 dicembre 2014 alle 08:56

    Bene, buon lavoro!

    • 20 dicembre 2014 alle 09:30

      Denkiu.
      L’idea sarebbe quella di finire entro l’anno.

  3. Mihaela
    20 dicembre 2014 alle 22:08

    Alessandro, non è mica carino apparire così senza una citazione di Nietzsche od un insulto ad Allevi. Non si disattendono le aspettative a questa maniera.
    Ho il cuoricino spezzato. ☹

    • Alessandro
      22 dicembre 2014 alle 13:47

      Scusami 😉 Ma ormai conduco vita ritirata e contemplativa… Lascio le brutture del mondo il più lontano possibile.

  4. 29 dicembre 2014 alle 12:27

    Che la saggezza accompagni il tuo cammino, fratello.

  1. 30 dicembre 2014 alle 23:20

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: