Archive

Archive for the ‘Parcheggio Creativo’ Category

Parcheggio d’aprile.

6 aprile 2015 2 commenti

Ricordate la direttiva Fottesega e la sua applicazione ai lavori pubblici?
Ebbene, c’è chi nella medesima situazione è riuscito a fare di meglio…

wpid-img-20150404-wa0015.jpgDice il saggio: “Se parcheggi alla cazzo, lo fai a tuo rischio e pericolo.”

Stay Tuned.

 

I’ve got Siuv – Episodio I

11 novembre 2013 4 commenti

Dopo la sua partecipazione al quarto episodio del “Parcheggio Creativo” la RuBBrica “I’ve got Siuv” accetta la sfida di diventare un programma indipendente del palinsesto del blog. Più generale nei contenuti – si parlerà anche, ma non solo della creatività di parcheggio – è molto più specifica nel soggetto di studio poiché si concentrerà (quasi) esclusivamente su coloro che guidano quella meraviglia della scienza e della tecnica che sono i SUV.

Grandi, ingombranti, costosi, lenti, difficili da parcheggiare, con consumi osceni in un periodo in cui la benzina ha superato in costo il succo di frutta; i SUV sono creature che sfuggono alla mia capacità di comprensione ed assediano spietatamente la mia vita stradale.

Veniamo al caso odierno:

Uscito dal bar il mio passo trionfale – adeguato alla recente vittoria – è stato interrotto da un Siuv che stava facendo manovra. Lenta ed accorta la signora alla guida è uscita dal parcheggio privato, ha traversato il porticato e si è immessa in strada; io, dal canto mio, mi sono rimesso in marcia non appena ho avuto campo libero.

Poco più avanti – e con poco intendo una ventina di metri – sono stato raggiunto e superato dal Siuv che si è accostato ed ha eseguito un nuovo parcheggio. Una manovra da manuale:

Galeotto il Panificio

La signora è scesa, ha attraversato la strada (tornando sul lato da cui era uscita) e si è infilata in panificio. Un classico esempio dell’italiana maniera di interpretare le regole: parcheggiare ad cazzum – a venti metri da casa ed in un posto con un sacco di parcheggi liberi –  è lecito se scendo solo per due (o cinque o dieci) minuti. E qualora uno sciocco agente avesse la pretesa di contestarmi una qualche violazione del codice, sarei anche pronto a predermela con lui e con la sua ingiusta ed ottusa visione del mondo.

Insomma, un po’ come le regole per il tradimento… ma questa è un’altra storia.

Ciò che conta è che: “I’ve got Siuv e voi non siete un cazzo.”

Stay Tuned.

Parcheggio Creativo – Episodio VIII

1 novembre 2013 2 commenti

Parcheggio Aquileia
– Guarda, l’aggiù c’è un posto libero.
* Figo! E’ così grosso che riesco ad entrarci con una sola manovra.

Amico mio, se le tue manovre per entrare sono sempre così abili compatisco quella santa (e vergine) della tua donna.

Stay Tuned.

Parcheggio Creativo – Episodio V Ter.

1 novembre 2013 6 commenti

Anche oggi, grazie alla fiera che ancora perdura, mi sono trovato a passare nei pressi del mio parcheggio preferito. Come sempre, pare che la manovra per poterci entrare superi le capacità dell’autista medio ed i risultati si vedono:

Episodio V Ter 1
Kvesto zignore ti Auztria ha un triste passato di giocatore di calcio in perenne fuorigioco ed ora che non ha più arbitri e guardalinee che gli alitano sul collo si rilassa come può.
Ma non è tutto, perché grazie ad un’applicazione del “Parcheggio Creativo a Catena” prolungata nel tempo a sera la situazione era la seguente:

Episodio V Ter 2
Perché c’è chi alla presa per il naso di avere un quasi parcheggio a due passi dalla fiera ed essere costretto ad andare dall’altra parte del paese proprio non ci sta. E così, di auztriaco in auztriaco…

Stay Tuned.

Parcheggio Creativo – Episodio VII

Parcheggio in Doppia file per due ore.[Per gentile concessione di “Anonima Prima”]

Buona sera ‘siori e ‘siore, la nostra agente sotto copertura “Anonima Prima” ha colpito ancora ed ecco a voi un nuovo sfavillante esempio di Parcheggio Creativo.

Pavia, Italia, Mondo.
– Cosa fai, ti fermi in seconda fila?
* Ma sì, resto solo due minuti, cosa vuoi che sia.

Poi i minuti si fanno ore – quando è stata scattata la foto ne erano già passate due – chi era parcheggiato regolare se ne torna verso casa e, non solo l’auto è ancora lì, ma si trova nella ridicola situazione di essere parcheggiata in seconda fila accanto ad un posto vuoto.

Ben fatta, genio.

Stay Tuned.

Parcheggio Creativo – Episodio VI

30 ottobre 2013 4 commenti

Parcheggio Creativo a Catena II[Per gentile concessione di “Anonima Prima”]

Ecco un magnifico esempio di “Parcheggio Creativo a Catena” nella sua versione indoor.
Si tratta della prima di – quella che spero sarà – una lunga serie di immagini rubate da Valenti Volontari (o Serpeggianti Spie a seconda dei punti di vista) che, armati di macchine fotografiche e buona volontà immortaleranno tutti i furbacchioni patentati per sbaglio che incontreranno sul loro cammino.

Tremate, parcheggiatori folli, sempre più occhi vigilano su di voi.

Stay Tuned.

Parcheggio Creativo – Episodio V Bis.

27 ottobre 2013 1 commento

Fiera II

Stesso parcheggio, qualche ora più tardi.
Credo che non ci sia bisogno di aggiungere altro.

Stay Tuned.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: