Home > La Notizia del Giorno, Tales's tales > Di “ma” e “però”.

Di “ma” e “però”.

Rabbia2

Di seguito farò affidamento a una buona dose di turpiloquio.
Siete avvisati.

Augurare il male non è mai una bella cosa, ma spero che tu ti sciolga in una pozza di diarrea, razza di mummia rincoglionita che non sei altro.
Sono consapevole che il codice della strada imponga di fare sempre il possibile per evitare gli incidenti, però se mi tagli di nuovo la strada uscendo da uno stop e sbattendotene le palle perché tanto tu sei un ciclista e sono io a doverti evitare, rischiando di finire addosso a un’auto in sorpasso… non cambio traiettoria, accelero e dopo averti sdraiato faccio retro piano piano, per darti modo di gustare a pieno la sensazione di qualche quintale di metallo che ti sale addosso e ti riduce a marmellata.

Odio laGGente.

Stay Tuned.

 

Annunci
  1. 17 febbraio 2016 alle 23:03

    Concordo, la maggior parte di loro ignora che la categoria cui appartengono deve rispettare il codice della strada.
    In più, nel posto dove vado a camminare, pedalano sempre in gruppi piuttosto numerosi ed a folle velocità, su strada sterrata e non troppo larga. Doppio odio.

  2. 18 febbraio 2016 alle 09:52

    Sembra anche che manchino del senso delle conseguenze, perché ogni volta che fanno una boiata simile, di fatto, affidano la loro incolumità ai riflessi di qualcun altro.
    Molto odio…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: