Home > La Notizia del Giorno, Tales's tales > Deliri di onnipotenza infrasettimanali.

Deliri di onnipotenza infrasettimanali.

Il Grande Dittatore - Charlie Chaplin
Ibam forte via sacra“, diceva Orazio.
Me ne andavo a spasso per la via sacra“, traduce qualcuno.
Me ne andavo bel bello lungo la via sacra“, osa qualcun altro.
Cazzeggiavo lungo la via sacra” Questa è a mio avviso la miglior trasposizione – se non delle parole – del significato.

Ebbene, dopo questa dotta introduzione, andiamo bel belli lungo una via sacra semi allagata dal fortunato connubio di pioggia e sistema fognario scadente. Una lunga strada alberata invasa da larghe pozze d’acqua limacciosa, lungo la quale dei restringimenti di carreggiata proteggevano il lavoro di alcuni operai. La strada che stavo facendo per andare in biblioteca.

Dietro di me una Smart che nonostante le condizioni della strada – abitualmente con limite di 50 – zigzagava felicemente alla ricerca di varchi per superare, ora a destra ora a sinistra, chiunque fosse sulla sua strada. Non posso essere certo della sua velocità, ma in proporzione direi tra i 65 ed i 70 all’ora. In questo modo ha superato una rotonda (con tanto di bella schizzata d’acqua) ed è passato giusto di fronte all’ingresso della caserma dei Carabinieri.

Ha strombazzato, tirato fuori un braccio e salutato allegramente i due Carabinieri che stavano salendo in auto. Uno l’ha guardato con perplessità, l’altro ha risposto al saluto sbracciandosi tutto contento…

Bene, eccoci ai deliri di onnipotenza.

Vi è mai capitato di vedere un film in cui il GeneralissimoFeldmarescialloColonnello se la prende con uno dei suoi sottoposti e lo degrada seduta stante strappandogli i gradi dalla divisa e spedendolo a spalare sterco di brontosauro per il resto della sua vita? Ecco, è quello che io avrei voluto fare ai due Carabinieri.

Non fraintendetemi, ho un gran rispetto per le forze dell’ordine, ma ci sono cose che non tollero ed a maggior ragione non perdono da parte loro.
Ma come, una emerita testa di cazzo guida in modo palesemente pericoloso e tu invece di fermarlo lo saluti allegramente? Era un conoscente? Un amico? Un parente? Ancora peggio! Non mi limito a strapparti le mostrine, te le ficco proprio su per il culo… eCCheCCaZZo!

Detto questo, se non vi è mai capitato di farlo prima, guardate “Il Grande Dittatore” di Chaplin. Merita e sarà un modo per aiutarmi a espiare la colpa di averlo così barbaramente utilizzato in questo post.

Stay Tuned.

Annunci
  1. 29 gennaio 2014 alle 10:23

    Ecco, questo è il pennuto incazzereccio che piace a me! ^_^
    Il film è geniale. Altro non aggiungo.

    • 29 gennaio 2014 alle 10:36

      Eh, lo so…
      Infatti mi ripeto spesso che dovrei aggiornare la ruBBrica della Cattiveria del Giorno, ma la revisione assorbe la mia attenzione e mi rende troppo conciliante verso il mondo.
      Provvederemo, non temere. ^_*

  2. 29 gennaio 2014 alle 19:18

    😀 😀
    Nicola

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: