Home > La Cattiveria del Giorno, Le ruBBriche > La Cattiveria del Giorno: “Scrivi tu che scrivo anch’io.”

La Cattiveria del Giorno: “Scrivi tu che scrivo anch’io.”

La Cattiveria del Giorno

Grazie . O chiesto l’adesione non perché io sia un buon scrittore, sono un ottimo lettore.
Senza lettori a cosa servono gli scrittori .  [cit. Nuovo iscritto di un gruppo letterario di Facebook]

Spaziatura ad cazzum della punteggiatura, uno schiaffo alla pubblica morale del verbo avere ed una costruzione quanto meno ostile. Peccato, spostando l’apostrofo da “la desione” a “un’ottimo” avrebbe avuto tutte le carte in regola per una carriera da scribacchino.

Stay Tuned.

Annunci
  1. 1 agosto 2013 alle 10:58

    su su coraggio! pensa che un mio “capo” aveva il coraggio di riprendermi poichè, a sua detta, non sapevo rispondere bene ai clenti (wtf?!?) via mail. un giorno mandò una mail importante all’amministratore delegato con in C/C il mondo creato scrivendo da cani e in pù inserendo una perle ortografica di rara fattura che ancora oggi mi fa ringrizire i peli degli alluci al sol pensiero “…..Secondo me dovremo L’ASCIARE tutto cosi come non toccare nulla dovremmo segguire questi idee e L’asciare andare le cose…..

    quando la lessi rimasi muto per qualche minuto.
    fai tu

  2. 1 agosto 2013 alle 11:01

    ancho (dal lavoro, di fretta) scrivo da cani. ho lasciato UNA prima di “perle”! e ringrinzire senza N ! e “MI FA” invece di MI FANNO ;_; uff che palle postare di nascosto…

  3. 1 agosto 2013 alle 11:02

    ho scritto ANCHO nel precedente commento! AIUTOOOO! ho la sindrome del disliessico stamane! GASP!

  4. 1 agosto 2013 alle 11:42

    Si rasenta quasi quasi l’aperfezione…….

    • 1 agosto 2013 alle 11:46

      L’Ape R’Fez Ione.
      Che poi sarebbe la cugina mussulmana dell’Ape Maya.

      • 1 agosto 2013 alle 11:53

        Della pemaya, ti correggo

      • 1 agosto 2013 alle 12:04

        La Pemaya? Quella che è sia frutto che sotico?

      • 1 agosto 2013 alle 12:06

        quella è la Mamaya, il frutto femmina della Papaya. O forse è la figlia ….

      • 1 agosto 2013 alle 12:07

        Mamaya, Papaya e Figliaya.

      • 1 agosto 2013 alle 12:10

        E’ così semplice parlare bene l’itagliano!

      • 1 agosto 2013 alle 12:13

        Talmente facile che i più si sentono anche in diritto di “sperimentare” T_T

      • 1 agosto 2013 alle 15:49

        Chi chi chi sperimenta!
        Pure io esperimento. Fallito, ma pur sempre esperimento…

      • 1 agosto 2013 alle 16:06

        Qualcuno lo si trova sempre… purtroppo.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: