Home > Internet > Sicurezza on-line.

Sicurezza on-line.

Un piccolo avviso per tutti gli utenti di Anobii: la sicurezza lascia parecchio a desiderare, per accedere all’account di un altro utente non è nemmeno necessario farlo apposta, basta collegarsi e… ci si trova a casa d’altri, come dimostrato dal primo messaggio inviato da kezzeta.
Come faccio a sapere che non si tratta di una bufala? Semplice, quel messaggio l’ho scritto io…  ho aperto Anobii (dal mio solito pc) e zack, mi sono trovato loggato a nome di un perfetto sconosciuto.

Kezzeta
L’unica cosa che ho fatto io è stata lasciare quel messaggio, ma sarebbe bastata un po’ di malizia per andare a rovistare tra i fatti suoi senza alcuna difficoltà.

Stay Tuned

Annunci
Categorie:Internet Tag:
  1. Alessandro
    11 gennaio 2013 alle 19:34

    Cavoli, a me non è mai capitato nulla. E sono utente da un paio di anni.

    • 11 gennaio 2013 alle 19:37

      Immagino non sia una cosa così comune, in ogni caso eviterei di tenerci qualsiasi genere di dato “a rischio” come, per esempio, usare per l’account la stessa password della casella e-mail.

  2. 11 gennaio 2013 alle 19:37

    Questa cosa è preoccupante.

    • 11 gennaio 2013 alle 19:38

      Anche l’apostrofo ad cazzum tra un ed altro.
      Che poi sarebbe la prova inequivocabile che quella frase è farina del mio (malaugurato) sacco.

      • 11 gennaio 2013 alle 19:41

        Ecco, lo volevo dire, ma poi mi si dà della pigna ed ho evitato 😛

      • 11 gennaio 2013 alle 19:44

        Il tuo essere una pigna è opinabile, la mia ignoranza è una certezza. Ne ho le prove…

      • Alessandro
        11 gennaio 2013 alle 19:42

        Ahahahhah, dai, eri sconvolto per il cambio d’identità!

      • 11 gennaio 2013 alle 19:43

        Eh già… talmente sconvolto che ho corretto “un’altra persona” con “un’altro utente”. Roba da professionisti.

  3. 11 gennaio 2013 alle 20:20

    E’ bello ritrovarti, professionista dell’apostrofo 😀

    • 11 gennaio 2013 alle 20:23

      Grazie, grazie.
      Per gli appassionati è prevista anche un’arappresentazione (questo è quasi non euclideo) serale subito dopo cena. ^-^
      Chi desidera un sottofondo musicale è pregato di portarsi l’aradio da casa.

  4. 17 gennaio 2013 alle 03:21

    Grazie dell’avvertimento, io sono iscritta ad aNobii dal 2009 e praticamente è da allora che non ci entro: mi ero stufata immediatamente di inserire codici di libri e ho abbandonato tutto nel giro di pochi giorni (io non ho pazienza né tempo né voglia di trasferirci un’intera libreria e poi tenerla pure aggiornata..).
    Adesso.. adesso chissà chi c’è là dentro al posto mio… 😦 😕
    Bentrovato Narratore 😉

    • 17 gennaio 2013 alle 09:03

      Anobii è una cosa che uso molto poco e di cui, per il momento, non sfrutto per nulla il lato “social”. Ho rinunciato all’idea di inserire i libri del passato (tranne qualche rara eccezione che mi passa per la testa quando sono collegato) e mi limito solo ad aggiungere quelli che sto leggendo via via.

      Una cosa che sto sperimentando è quella di usarlo come catalogo dei “da leggersi”, qualche cosa che non posso perdere come succede sempre per l’esercito dei miei bigliettini.

      Lieto di riaverti nel mio piccolo angolino della rete ^_^

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: