Home > blog, Domande, Tales's tales > AlieNO? AlieSI? AlieNI!

AlieNO? AlieSI? AlieNI!

Senza spendere troppe parole in introduzioni arzigogolate e come anticipato nel post precedente vado a rispondere al medesimo questionarione già affrontato da Giramenti. Vi invito fin d’ora a partecipare a questo scambio culturale interplanetario cimentandovi nella medesima impresa, nei vostri blog o anche di seguito nei commenti. Per i più pigri riterremo valida anche una partecipazione con risposta parziale solo delle domande da cui saranno stati stimolati maggiormente.

Rullo di tamburi ed andiamo a cominciare:

Chiediti se…

1.  Hai avuto inspiegabili missing o lost time (tempo mancante, o vuoto temporale) di un’ora o più.

Supererò il mio naturale fastidio per la domanda posta con inutili tecnicismi in lingua anglofona (resi ancor più inutili dalla presenza di una traduzione) e mi concentrerò sul quesito vero e proprio. Oh si, mi è successo spesso durante gli ultimi anni di liceo: in quel periodo avevo un meraviglioso orologio da taschino e spesso mi dimenticavo di dargli la carica …

2.  Ti sei trovato paralizzato a letto con un essere nella tua stanza.


Si. Avevo circa quindici anni, la febbre altissima per la rosolia (o una di quelle simpatiche malattie li) e mia madre si era addormentata su un angolo del mio letto dopo avermi vegliato tutta la notte.

3.  Hai cicatrici o segni insoliti, senza alcuna possibile spiegazione su come te li sei procurati (strane cavità simili a cucchiaiate, cicatrici diritte, segni triangolari, cicatrici sul palato, nel naso, dietro o nelle orecchie, lateralmente al ginocchio).


A volte capita che mi chieda: “Ma come diavolo ho fatto ad essere così cretino da … *segue descrizione di incidente roccambolesco cui devo una delle mie numerosissime cicatrici*. Poi però mi rincuoro pensando che già ho avuto fortuna a sopravvivere, quindi la cicatrice è il minore dei miei problemi.

4.  Hai mai visto sfere di luce o flash di luce in casa tua o in altri luoghi.

Avoja! Si chiamano: “Stupide luci delle stupide discoteche”.

5.  Hai ricordi di volare nell’aria che non potrebbero essere sogni, o sogni ricorrenti che riguardano l’azione di volare.

Mi è capitato, pochi mesi fa, di rispolverare questi ricordi parlando con mia sorella. Da bambini ci arrampicavamo sugli alberi e poi ci lanciavamo. Sbattere le braccia ci dava l’impressione di volare più a lungo. [Per gli esiti vedi domanda n° 3]

6.  Hai un “ricordo particolare” che non se ne andrà (ad es. un volto alieno, un esame, un ago, un tavolo, un neonato molto esile e strano, etc.).

Una fanciulla straniera, austriaca per la precisione, che in un locale strapieno d’umanità di ogni genere e tipo ha deciso di flirtare con me. Ho sempre considerato l’evento (e soprattutto quel che ne è seguito) come un vero e proprio miracolo, ma mi sta bene anche l’idea dell’intervento alieno … sempre di fantascienza si parla.

7.  Hai visto raggi di luce fuori di casa o che entrano nella tua stanza attraverso una finestra.

Ne esistono di due tipi. 1. Versione bucolica: fasci di luce crepuscolare, comuni nel periodo di alba e tramonto. 2. Versione moderna: Ricordate le stupide discoteche del punto 4?

8.  Hai sognato spesso avvistamenti UFO, raggi di luce o esseri alieni.

Per tutta la durata dell’adolescenza. Poi, con l’età, ho cominciato a chiamarle donne.

9.  Hai mai avuto un avvistamento scioccante o avvistamenti multipli nella tua vita.

Una mattina, poco dopo l’alba, tornavo verso casa in compagnia di un’amico dopo una notte bianca passata tra locali e pulzelle. Il cielo era limpido sopra di noi, le prime luci dell’alba lo rischiaravano e d’improvviso, senza alcuna nuvola in cielo, una pioggia torrenziale si è abbattuta su di noi. La strada era deserta, ho rallentato e mi sono fermato. La pioggia era finita ma non si trattava di acqua, eravamo finiti sotto una vera e propria pioggia di merda. Siamo usciti, ci siamo guardati intorno ma di stormi d’uccelli non c’era la minima traccia. Ora, non starete mica pensando che mi abbia cagato addosso un alieno, vero?

10.  Hai una consapevolezza cosmica, interesse per l’ecologia, l’ambiente, la dieta vegetariana, o sei molto impegnato dal punto di vista sociale.

Mi rendo consapevole del mio impegno dal punto di vista sociale ogni qual volta trattengo il mio naturale istinto di porre fine all’esistenza di uno dei tanti idioti che, con frequenza spaventosamente alta, mi capita d’incontrare. Gradirei che anche dall’altro lato ci fosse un simile impegno: se non siete in grado di crescere un figlio, evitate di concepirlo. E che cazz …

11.  Hai la forte sensazione di avere una missione o un compito importante da svolgere, a volte, senza sapere a cosa sia dovuto questo impulso.

Ho una naturale tendenza al cercare di raggiungere l’immortalità. Mi piace pensare che sia un implicito suggerimento dell’universo che si rende conto di non poter sopportare la mia perdita.

12.  Hai una sensazione segreta di essere “speciale” o “scelto” in qualche modo.

Che te lo dico a fare? Vedi la precedente!

13.  Hai vissuto eventi inspiegabili nella tua vita, e ti sei sentito stranamente ansioso, di conseguenza.

Ancora attendo spiegazioni alla pioggia di guano del punto n° 9.

14.  Hai avuto molte, insolite esperienze psichiche – come sapere che sta per succedere qualcosa prima che accada.

Certo. Ritengo derivi da una squisita alchimia tra la mia intelligenza superiore e l’immenso amore che provo nel dire: “Te l’avevo detto io!”

15.  Per le donne: hai mai avuto gravidanze isteriche, o feti fantasma (essere in stato interessante, e non esserlo più).

Non sono una donna ma mi è capitato un evento altrettanto mistico. Ho ingravidato una donna solo con il pensiero (e conseguenti sogni erotici). Lei si chiama Jessica Alba …

16.  Ti sei mai svegliato in un posto diverso da quello dove ti sei addormentato, o non ricordi di essere mai andato a dormire (svegliandoti con la testa ai piedi del letto o in macchina).

Si, c’è stato un felice periodo della mia vita in cui mi capitava con una certa frequenza. Mi addormentavo sul divano e mi risvegliavo a letto, il periodo della vita si chiamava infanzia. Poi sono cresciuto …

17.  Hai mai sognato occhi simili a quelli degli animali (come quelli di un gufo o un cervo) o ricordi di aver visto un animale che ti guardava. O, anche, se hai paura degli occhi.

Soffro di una vaga forma di Ommetafobia, si. Non ho propriamente paura degli occhi, ma dell’idea che questi possano essere danneggiati. Non posso, ad esempio, nemmeno guardare qualcuno che sta mettendosi o togliendosi le lenti a contatto e l’idea di portarle a mia volta mi provoca ribrezzo (e palpitazioni).

18.  Ti sei mai svegliato nel bel mezzo della notte spaventato.

Cito: “Opporcatroia non ha suonato la sveglia, è tardi, tardissimo! Ah no, sono ancora le cinque … ‘fanculo.”

19.  Hai reazioni forti davanti alla copertina di Communion o di raffigurazioni di alieni. Sia di avversione che di attrazione.

Ricordo di aver apprezzato moltissimo l’immagine della figlia dell’Imperatore Ming interpretata da Ornella Muti.

20.  Hai inspiegabili forti paure o fobie (ad es. altezza, serpenti, ragni, grossi insetti, alcuni suoni, luci, la tua incolumità o lo stare da solo).

Una vera e propria folla. Cominciando dall’Ommetofobia del punto n° 17, passando per l’Acrofobia, la Tanatofobia, la paura dell’ignoto in generale, la debolezza di stomaco. Anche questa è roba aliena? Ok, sono in debito per l’austriaca e quei dieci giorni di sesso olimpico, ma già mi han scagazzato addosso, pure tutte ‘ste fobie dovevano appiopparmi?

21.  Hai avuto problemi di auto-stima per molta della tua vita.

Timidezza e panico da palcoscenico contano?

22.  Hai visto qualcuno con te restare paralizzato, non potersi muovere o congelato nel tempo, soprattutto qualcuno con cui vivi.

Il gatto. Quando il veterinario gli ha fatto l’anestesia per mettergli il catetere. Poooovero cucciolone!

23.  Ricordi di aver avuto un posto speciale, di significato spirituale, quando eri più giovane.

Si, ho ancora diversi luoghi-feticcio. Un po’ come Salem per Stephen King ed il Nebraska per Real Tv.

24.  C’è mai stato qualcuno, nella tua vita, che ha affermato di aver visto un’astronave o un alieno vicino a te, o è stato testimone di una tua scomparsa.

Una donna, una decina d’anni fa, sosteneva di vedere e di poter comunicare con il mio angelo custode. Ho iniziato a sospettare ci fosse sotto qualche inghippo quando si è cominciato a parlare di soldi …

25.  Hai mai trovato strane macchie di sangue sulle lenzuola o sul cuscino, senza riuscire a spiegartele.

Si, ed è stato uno choc. Me ne stavo in quel di Pisa, avevo una camera in albergo, mi sono svegliato la mattina ed ho trovato una macchia di sangue sul letto. Durante la notte mi ero grattato una coscia fino ad arrivare alla carne viva ed avevo sanguinato un zinzino. Stupito della cosa ho fatto un po’ di controlli e … Evviva! La Varicella!

26.  Ti interessano gli avvistamenti UFO o gli alieni, che ti spingono forse a leggere molto a riguardo.

No, preferisco il Fantasy alla Fantascienza.

27.  Hai una forte avversione verso l’argomento UFO o alieni – non vuoi parlarne.

Mettiamo le cose sul piatto della bilancia. Da una parte un’avventura erotica, dall’altra un mare di fobie ed una pioggia i merda. Un po’ sul cazzo mi stanno, ma nemmeno troppo.

28.  Hai mai sentito la necessità improvvisa di guidare o camminare in direzione di una località lontana o sconosciuta.

Spesso. In gergo tecnico la definisco: “Meglio che me ne vada o prima di sera ammazzo uno di ‘sti idioti e finisco al gabbio.”

29.  Hai la sensazione di venire osservato spesso, soprattutto di notte.

Non è una sensazione, è una realtà. In genere coincide con le sere in cui, malauguratamente, mi sono scordato di dare i croccantini al gatto.

30.  Hai mai sognato di passare attraverso una finestra chiusa o una parete solida.

Spesso. In genere si tratta delle pareti delle banche, nello specifico dei caveau.

31.  Hai mai visto una strana nebbia o foschia, che non dovrebbe esserci.

D’inverno qui si arriva al 98% di umidità. Non è più nebbia, diventa un vero e proprio muro, se ci corri dentro ti abrade.

32.  Hai udito strani ronzii o suoni pulsanti di cui non sei riuscito a identificare la fonte.

Si, capita. Per la maggior parte trovo la spiegazione, ma di altri ancora mi sfugge … prima o poi però, ce la farò!

33.  Hai avuto insolite perdite di sangue dal naso, in qualsiasi momento della tua vita. O ti sei svegliato con il naso che sanguina.

Da piccolo avevo un vero e proprio abbonamento, mi rompevo il naso una volta al mese per lo meno. Poi, qualche anno fa, mi è capitato di essere ospitato nel letto di un’amica, un divano letto, un divano letto con le sponde alte nella parte dei cuscini. Mi sono voltato di colpo e SBAM, ha tremato tutta la casa per la botta. Ma nulla da temere, sono riuscito ad alzarmi ed a tamponare prima di macchiare il divano.

34.  Ti sei mai svegliato con un dolore ai genitali che non puoi spiegare.

Già, e come ogni maschietto ho avuto un mancamento temendo un danno irreparabile alla parte migliore di me. Poi il medico ha detto che si trattava di semplice emospermia e mi sono tranquillizzato.

35.  Hai mai avuto problemi al collo o alla schiena, vertebra T3 spesso fuori, o ti sei svegliato con un insolito indolenzimento in qualche parte del corpo.

Fatto apposita visita cinque giorni fa. Problema posturale dovuto ad un cattivo appoggio del piede destro e conseguente incasinamento generale di bacino e schiena. Si risolve con quattro euro di plantare da mettere nelle scarpe.

36.  Hai mai avuto sinusiti croniche o disturbi nasali.

Per anni ed anni, tutti gli inverni, mi spupazzavo un mese di bronchite. Poi sono andato a studiare a Trieste e mi è passato. Ci ho riflettuto, ho fatto un esamino ed ho scoperto di avere una blandissima allergia ad una pianta comune nella campagna qui intorno.

37.  Ci sono oggetti elettrici attorno a te che vanno fuori controllo o smettono di funzionare, senza alcuna spiegazione (come le luci della strada, che si spengono quando ci passi sotto, interferenze nella TV e nella radio quando ti avvicini, etc.)

Ho sempre avuto parecchia sfortuna con le batterie. Per esempio, con lo stesso modello di cellulare, stessa batteria e comperate nello stesso periodo, ad altri durava quattro giorni ed a me uno e mezzo. Anche questa è colpa degli alieni? No, perché mi stanno sempre più sulle balle … ma non troppo.

38. Hai mai visto una figura incappucciata vicino a casa tua o in casa tua, e soprattutto vicino al tuo letto.

Se capitano vicino al letto rientrano nella sfera di “giochi di privata specie” quindi sono fatti miei. Fuori dalla casa mi è successo di vedere persone strane e sconosciute, anche con giacche molto coprenti. Per lo più si trattava di nuovi giardinieri.

39.  Hai mai sentito frequenti o sporadici suoni all’orecchio, soprattutto in uno?

Si, mi capita di sentire dei fischi e più di frequente succede a quello destro. Niente di cui preoccuparsi, derivano da un semplice cambio di pressione interna del timpano. Sono comuni e soprattutto innocui.

40.  Hai una paura insolita dei dottori o hai la tendenza a evitare trattamenti medici.

Ricordo con agghiacciante terrore una visita oculistica. Quell’imbecille patentata di donna inutile che stava dall’altra parte del camice faticava a comprendere il significato del termine FOBIA. Ed insisteva ad irritarsi perché quando tentava di posarmi sull’occhio una roba simile ad un ago puntuto io spostavo la testa.

41.  Soffri d’insonnia o disturbi del sonno che ti sconvolgono.

Se IO soffrissi d’insonnia il mondo rimarrebbe sconvolto dalle efferatezze di un nuovo, crudele e spietato Serial Killer. E se anche di questo fossero causa gli alieni nemmeno la divina intercessione con la bellezza d’oltralpe li salverebbe dallo sterminio sistematico.

42.  Sogni di medici o procedure mediche.

No, ma mi è capitato di sognare una specializzanda in neurologia e di accaparrarmi il numero di un’infermiera con conseguente uscita. Vale?

43.  Soffri di frequenti o sporadici mal di testa, soprattutto nella zona del setto nasale, dietro un occhio o in un orecchio.

Ogni tanto mi si appanna un po’ la vista perimetrale dell’occhio destro. Questione di pressione pare. Ma non indagherò oltre visto che è stato a causa di esami specialistici riguardo a questo che ho trovato sulla mia strada la donna inutile del punto n° 40.

44.  Hai mai la sensazione di impazzire persino a pensare a questo genere di cose.

Indipendentemente dall’argomento, quando c’è qualche dettaglio che continua a stonare, mi ci consumo le meningi fino ad impazzire.

45.  Hai mai avuto esperienze paranormali o psichiche, inclusa l’intuizione.

Orca paletta, si! Proprio mentre rispondevo a questo questionario. Ero li che rispondevo alla n° 14 e ZACK già avevo risposto anche alla n° 45. Mitico vero?

46.  Sei predisposto verso comportamenti compulsivi o di dipendenza.

Ne ho una lista lunga un chilometro. Per citarne uno su tutti non sopporto i numeri “casuali” per il volume dell’autoradio. O è 1o o è 15 o è 20, il 14 ed l’11 non sono ammessi. Anche se, magna cum generositate, accetto anche la dozzina come unità di misura.

47.  Hai mai canalizzato messaggi telepatici da parte di extraterrestri.

Di grazia, qual’è la procedura esatta per “canalizzare un messaggio telepatico”?

48.  Hai udito una voce esterna nella tua testa, che ti parla, magari dandoti delle istruzioni o guidandoti.

Durante la visita del venti il fisioterapista continuava a ripetermi: “Lascia” e “Bene” a seconda del fatto che opponessi o meno resistenza al suo operato.

49.  Hai mai avuto paura dell’armadio, ora o quando eri piccolo.

Chiunque sano di mente avrebbe timore del mio armadio. Le cose sono ammucchiate in modo tanto approssimativo da diventare una costante minaccia di slavina con potenziali effetti mortali.

50.  Hai mai avuto problemi sessuali o relazionali (come la strana sensazione di non doverti impegnare in una relazione perché questo interferirebbe con “qualcosa”).

Non mi sono mai impegnato in relazioni che potessero interferire con quello che ritengo essere il mio inalienabile diritto di flirtare ogni qual volta la cosa mi diverta.

51.  Devi dormire contro la parete o con il letto contro la parete.

D’estate mi capita di apprezzare il letto contro la parete e, in generale, di dormire appiccicato al muro come una mosca. Abitudine ereditata dal mio lettino di casa, poggiato contro uno dei muri maestri. Per quanto caldo potesse fare, lui era sempre così meravigliosamente fresco …

52.  Hai paura di dover essere vigile, altrimenti verrai preso da “qualcuno”.

Quando avevo l’agenzia di Cambia Valute mi capitava di portare in banca anche 50/60 milioni per volta perché venissero cambiati da monete straniere in lire. Ecco, un minimo di timore …

53.  Hai difficoltà a fidarti delle persone, soprattutto se si tratta di figure autoritarie.

Se ne riconosco l’autorità, no. Se rientrano nella pittoresca definizione di “merde montate in scagno” direi proprio di si.

54.  Sogni di distruzioni o catastrofi.

Ho della razza umana un’opinione abbastanza poco lusinghiera da soffermarmi, di quando in quando, a meditare ad una sua uscita di scena dal poderoso effetto scenico.

55.  Hai la sensazione di non dover avere il permesso di parlare di certe cose, o che non dovresti parlarne.

Spesso mi capita il contrario. Penso che la libertà d’opinione dovrebbe essere ristretta a chi ha un cerebro abbastanza sviluppato da averne una. Favorevole alla mia o contraria poco importa, ma che non siano parole copincollate da altri, prive di senso e significato e, soprattutto, di argomentazioni a supporto.

56.  Hai vissuto molte delle esperienze qui elencate, e ti ricordi dei tuoi figli o genitori che parlavano di esperienze simili, all’occasione.

Di alcune senza dubbio. Ricordo, per esempio, di aver sentito parlare i miei genitori della loro esperienza con rosolia e varicella.

57.  Hai tentato di risolvere questo tipo di problemi con scarso successo o non riuscendovi affatto.

Li ho risolti tutti (o quasi) con successo e senza grosse difficoltà. Aspetto ora una sfida più intrigante.

58.  Presenti molti di questi sintomi, ma non riesci a ricordare niente riguardo un’abduction o un incontro alieno.

Aspetta, fermate il mondo! E se … non fosse stata Austriaca?

Ora, signori e signore, tocca a voi. Fatevi sotto!

Stay Tuned.

Annunci
  1. Mihaela
    26 settembre 2012 alle 14:16

    Quella che non sono presenti nell’elenco hanno semplicemente una risposta negativa.
    Devo solo fare finta che tutto questo abbia un senso e non ho perso il tempo a razzo così, tanto per. 😀

    1.  Hai avuto inspiegabili missing o lost time (tempo mancante, o vuoto temporale) di un’ora o più.
    Il tempo mi manca sempre: vorrei fare tantissime cose, ma non sempre posso. Per il resto sono una maniaca della puntualità e odio avere vuoti temporali.
    2.  Ti sei trovato paralizzato a letto con un essere nella tua stanza.
    Avevo gli orecchioni. La signora che veniva a farmi le punture la mattina era larga quattro ante e mezzo ed aveva i modi di Attila. Diventavo una trave di acciaio mentre la aspettavo.
    3.  Hai cicatrici o segni insoliti, senza alcuna possibile spiegazione su come te li sei procurati (strane cavità simili a cucchiaiate, cicatrici diritte, segni triangolari, cicatrici sul palato, nel naso, dietro o nelle orecchie, lateralmente al ginocchio).
    Mi mancano le cucchiaiate. Tutto il resto è dovuto al puro interesse scientifico e curiosità, caratteristiche che hanno raggiuno l’apice verso i sei sette anni.
    4.  Hai mai visto sfere di luce o flash di luce in casa tua o in altri luoghi.
    Una volta ho avuto modo di verede i fulmini globulari: una figata!
    5.  Hai ricordi di volare nell’aria che non potrebbero essere sogni, o sogni ricorrenti che riguardano l’azione di volare.
    Beh sì, di questi tempi l’areo è un mezzo di trasporto piuttosto comune.
    6. Hai un “ricordo particolare” che non se ne andrà (ad es. un volto alieno, un esame, un ago, un tavolo, un neonato molto esile e strano, etc.).
    Alle medie la cerniera della gonna della professoressa di matematica si è rotta. Son traumi.
    7. Hai visto raggi di luce fuori di casa o che entrano nella tua stanza attraverso una finestra.
    Vedo spesso il Sole.
    8.Hai sognato spesso avvistamenti UFO, raggi di luce o esseri alieni.
    Gli esseri alieni li inconro quotidianamente sul treno, se ne vedono certi…
    9.  Hai mai avuto un avvistamento scioccante o avvistamenti multipli nella tua vita.
    A Central Park un gruppo di figaccioni a torso nudo che si dedicava all’attività ginnica. Quanta roba. O.O
    10.  Hai una consapevolezza cosmica, interesse per l’ecologia, l’ambiente, la dieta vegetariana, o sei molto impegnato dal punto di vista sociale.
    Sono carnivora. Faccio la raccolta differenziata. Cerco di diffondere il Verbo del Congiuntivo nel mondo. Amen.
    11. Hai la forte sensazione di avere una missione o un compito importante da svolgere, a volte, senza sapere a cosa sia dovuto questo impulso.
    Ho una naturale tendenza al cercare di raggiungere l’immortalità. Mi piace pensare che sia un implicito suggerimento dell’universo che si rende conto di non poter sopportare la mia perdita. (Cit.)
    12.  Hai una sensazione segreta di essere “speciale” o “scelto” in qualche modo.
    Io ne ho la certezza.
    13.  Hai vissuto eventi inspiegabili nella tua vita, e ti sei sentito stranamente ansioso, di conseguenza.
    Ho mangiato quasi mezzo chilo di carammelle Mou, non ricodo il perché e
    da allora mi fanno schifo.
    14.  Hai avuto molte, insolite esperienze psichiche – come sapere che sta per succedere qualcosa prima che accada.
    La mia psyche è già montata così, non credo si debbano aggiungere altre qualità.
    15.  Per le donne: hai mai avuto gravidanze isteriche, o feti fantasma (essere in stato interessante, e non esserlo più).
    Non intendo affrontare l’argomento per i prossimi 15 anni, minimo.
    16.  Ti sei mai svegliato in un posto diverso da quello dove ti sei addormentato, o non ricordi di essere mai andato a dormire (svegliandoti con la testa ai piedi del letto o in macchina).
    Spesso, da piccola, mi addormentavo sul letto e mi svegliavo per terra o, inspiegabilmente, nel lettone di qualcuni a caso della famiglia.
    17.  Hai mai sognato occhi simili a quelli degli animali (come quelli di un gufo o un cervo) o ricordi di aver visto un animale che ti guardava. O, anche, se hai paura degli occhi.
    Il gatto di mia sorella si sedeva sul comodino e mi fissava finché non mi svegliavo. Era un po’ inquietante effettivamente.
    20.  Hai inspiegabili forti paure o fobie (ad es. altezza, serpenti, ragni, grossi insetti, alcuni suoni, luci, la tua incolumità o lo stare da solo).
    Ho seri problemi a mangiare con le mani, la mia mente fa sforzi notevoli per poter accettare questa attività.
    21.  Hai avuto problemi di auto-stima per molta della tua vita.
    Una volta per qualche mese, quando mi prendevano in giro per non sapere bene l’italiano. Poi l’ho fatta calare ad altri per un periodo decisamente più lungo.
    22.  Hai visto qualcuno con te restare paralizzato, non potersi muovere o congelato nel tempo, soprattutto qualcuno con cui vivi.
    “Uno, due, tre, stella!” Bei ricordi.
    24.  C’è mai stato qualcuno, nella tua vita, che ha affermato di aver visto un’astronave o un alieno vicino a te, o è stato testimone di una tua scomparsa.
    Sì, raramente mi sono divertita tanto. La ragazza sosteneva di aver palato con gli alieni…
    25.  Hai mai trovato strane macchie di sangue sulle lenzuola o sul cuscino, senza riuscire a spiegartele.
    La micia una volta decise di sgravare sotto le mie coperte. E se il buon giorno si vede dal mattino…
    26.  Ti interessano gli avvistamenti UFO o gli alieni, che ti spingono forse a leggere molto a riguardo.
    Gli alieni non rientrano nei miei interessi primari.
    31.  Hai mai visto una strana nebbia o foschia, che non dovrebbe esserci.
    Dovento prendere il treno alle sei, di nebbia ne vedo parecchia.
    33.  Hai avuto insolite perdite di sangue dal naso, in qualsiasi momento della tua vita. O ti sei svegliato con il naso che sanguina.
    Quando mi è caduta addosso la scala in acciaio (avevo quattro anni), me la sono cercata da sola.
    34.  Ti sei mai svegliato con un dolore ai genitali che non puoi spiegare.
    Dovrei?
    35.  Hai mai avuto problemi al collo o alla schiena, vertebra T3 spesso fuori, o ti sei svegliato con un insolito indolenzimento in qualche parte del corpo.
    Con la schiena tutto bene, grazie.
    36.  Hai mai avuto sinusiti croniche o disturbi nasali.
    No. Potrei mettermi a vendere anticorpi, mi ammalo molto raramente.
    38. Hai mai visto una figura incappucciata vicino a casa tua o in casa tua, e soprattutto vicino al tuo letto.
    Ehm, non vorrei aver frainteso, quindi taccio.
    39.  Hai mai sentito frequenti o sporadici suoni all’orecchio, soprattutto in uno?
    Fisiologici ronzii, nulla di preoccupante.
    40.  Hai una paura insolita dei dottori o hai la tendenza a evitare trattamenti medici.
    Escludendo l’infermiera di prima, no. Quella donna ha segnato la mia infazia, porca miseria!
    41.  Soffri d’insonnia o disturbi del sonno che ti sconvolgono.
    Dormo poco, ma bene. Se e quando dormo male, è meglio non avvicinarsi, posso fare molto male.
    43.  Soffri di frequenti o sporadici mal di testa, soprattutto nella zona del setto nasale, dietro un occhio o in un orecchio.
    Soffro di emicrania da piccola, figo eh?!
    45.  Hai mai avuto esperienze paranormali o psichiche, inclusa l’intuizione.
    Ci vuole coraggio a definire esperienza paranormale l’intuizione.
    46.  Sei predisposto verso comportamenti compulsivi o di dipendenza.
    Matite spuntate, io non sopporto le matite spuntate. Le pagine piegate, le grinze sulle lenzuola, preparazioni diverse che vengono a contatto, e tanto alro.
    47.  Hai mai canalizzato messaggi telepatici da parte di extraterrestri.
    Mai ubriacata fino a questo punto.
    48.  Hai udito una voce esterna nella tua testa, che ti parla, magari dandoti delle istruzioni o guidandoti.
    Quando imparavo a guidare capitava spesso, sì.
    50.  Hai mai avuto problemi sessuali o relazionali (come la strana sensazione di non doverti impegnare in una relazione perché questo interferirebbe con “qualcosa”).
    Quel qualcosa è il mio ego.
    51.  Devi dormire contro la parete o con il letto contro la parete.
    Non capisco il nesso con gli alieni. Comunque, dormo e basta.
    52.  Hai paura di dover essere vigile, altrimenti verrai preso da “qualcuno”.
    La demenza senile e l’unica cosa dalla quale non vorrei essere presa.
    55.  Hai la sensazione di non dover avere il permesso di parlare di certe cose, o che non dovresti parlarne.
    Parlo quando mi va e ritengo sia opportuno farlo. Non ho limiti sugli argomenti.
    56.  Hai vissuto molte delle esperienze qui elencate, e ti ricordi dei tuoi figli o genitori che parlavano di esperienze simili, all’occasione.
    I miei amati famigliari adorano rimembrare le mie figure di merda, essendo la più piccola in ordine temporale è inevitabile.
    57.  Hai tentato di risolvere questo tipo di problemi con scarso successo o non riuscendovi affatto.
    Quali problemi?

    • 26 settembre 2012 alle 19:20

      Chiedo perdono per la punteggiatura. -.-”
      La prossima volta rileggo prima di postare e non dopo.

      • 26 settembre 2012 alle 19:23

        Figurati. Ogni refuso è un dettaglio che rende unico il testo ^_*

  2. 26 settembre 2012 alle 14:32

    Yeah! A quanto vedo anche tu fai parte dei fortunati la cui vita è stata segnata da infiniti contatti con forme di vita aliene. Benvenuta nel Club!

    P.s. Appena nessuno mi guarda provvederò ad imbarazzarmi ed a fare cerchietti per la citazione!

    Stay Tuned

  3. Alessandro
    26 settembre 2012 alle 14:43

    Vediamo cosa salta fuori.

    Chiediti se…

    1. Hai avuto inspiegabili missing o lost time (tempo mancante, o vuoto temporale) di un’ora o più.
    Ormai, nella mia polemica contro la modernità, sono costantemente alla ricerca dei punti morti del tempo, soprattutto tecnico.

    2. Ti sei trovato paralizzato a letto con un essere nella tua stanza.
    Il mal di schiena.

    3. Hai cicatrici o segni insoliti, senza alcuna possibile spiegazione su come te li sei procurati (strane cavità simili a cucchiaiate, cicatrici diritte, segni triangolari, cicatrici sul palato, nel naso, dietro o nelle orecchie, lateralmente al ginocchio).
    No.

    4. Hai mai visto sfere di luce o flash di luce in casa tua o in altri luoghi.
    D’estate, quando ho la pressione un po’ bassa e mi alzo di scatto…

    5. Hai ricordi di volare nell’aria che non potrebbero essere sogni, o sogni ricorrenti che riguardano l’azione di volare.
    Sì, spesso.

    6. Hai un “ricordo particolare” che non se ne andrà (ad es. un volto alieno, un esame, un ago, un tavolo, un neonato molto esile e strano, etc.).
    Nietzsche che mi spiega l’Eterno Ritorno, ma non ricordo più cosa ha detto, purtroppo…

    7. Hai visto raggi di luce fuori di casa o che entrano nella tua stanza attraverso una finestra.
    Una condomina rompicazzi – che viene solo qualche settimana d’estate – ha fatto applicare uno splendido faro sotto la mia terrazza, per tenere illuminato il parcheggio… La cosa più bella è quando si rompe e iniziano le luci intermittenti.

    8. Hai sognato spesso avvistamenti UFO, raggi di luce o esseri alieni.
    Sogno spesso alieni (o zombies), e li ammazzo con armi da guerra!

    9. Hai mai avuto un avvistamento scioccante o avvistamenti multipli nella tua vita.
    Sì, molti. I drudi delle ragazze di cui ero invaghito. Ora il problema è risolto: ho maledetto Eros, come Alberich!

    10. Hai una consapevolezza cosmica, interesse per l’ecologia, l’ambiente, la dieta vegetariana, o sei molto impegnato dal punto di vista sociale.
    Sto lavorando sulla consapevolezza cosmica.

    11. Hai la forte sensazione di avere una missione o un compito importante da svolgere, a volte, senza sapere a cosa sia dovuto questo impulso.
    Rimanere in piedi in un mondo di rovine.

    12. Hai una sensazione segreta di essere “speciale” o “scelto” in qualche modo.
    Ahahah, mi viene in mente un passo dall’Anticristo di Nietzsche:
    “- Guardiamoci in viso. Noi siamo Iperborei – sappiamo abbastanza bene di vivere in disparte. «Né per terra, né per acqua troverai la via che conduce agli Iperborei»: questo già Pindaro sapeva di noi. Al di là del Nord, dei ghiacci, della morte – la nostra vita, la nostra felicità…”

    13. Hai vissuto eventi inspiegabili nella tua vita, e ti sei sentito stranamente ansioso, di conseguenza.
    Troppi, infatti non esco più di casa…

    14. Hai avuto molte, insolite esperienze psichiche – come sapere che sta per succedere qualcosa prima che accada.
    Sì, qualche volta.

    15. Per le donne: hai mai avuto gravidanze isteriche, o feti fantasma (essere in stato interessante, e non esserlo più).
    Ahahahah, sì! Di recente ho giocato con mio cugino a Hollow Earth, e mi è cresciuto un feto alieno sulla spalla…

    16. Ti sei mai svegliato in un posto diverso da quello dove ti sei addormentato, o non ricordi di essere mai andato a dormire (svegliandoti con la testa ai piedi del letto o in macchina).
    No, bevo con discrezione e non faccio uso di sostanze stupefacenti.

    17. Hai mai sognato occhi simili a quelli degli animali (come quelli di un gufo o un cervo) o ricordi di aver visto un animale che ti guardava. O, anche, se hai paura degli occhi.
    No, però spesso ho la sensazione di essere osservato…

    18. Ti sei mai svegliato nel bel mezzo della notte spaventato.
    Sì.

    19. Hai reazioni forti davanti alla copertina di Communion o di raffigurazioni di alieni. Sia di avversione che di attrazione.
    Eh?

    20. Hai inspiegabili forti paure o fobie (ad es. altezza, serpenti, ragni, grossi insetti, alcuni suoni, luci, la tua incolumità o lo stare da solo).
    No.

    21. Hai avuto problemi di auto-stima per molta della tua vita.
    Sì.

    22. Hai visto qualcuno con te restare paralizzato, non potersi muovere o congelato nel tempo, soprattutto qualcuno con cui vivi.
    No.

    23. Ricordi di aver avuto un posto speciale, di significato spirituale, quando eri più giovane.
    No. Adesso, però, direi la sala delle ninfee di Monet al Musée de l’Orangerie a Parigi.

    24. C’è mai stato qualcuno, nella tua vita, che ha affermato di aver visto un’astronave o un alieno vicino a te, o è stato testimone di una tua scomparsa.
    No. Però Monet ha promesso a un mio amico un quadro…

    25. Hai mai trovato strane macchie di sangue sulle lenzuola o sul cuscino, senza riuscire a spiegartele.
    No.

    26. Ti interessano gli avvistamenti UFO o gli alieni, che ti spingono forse a leggere molto a riguardo.
    No.

    27. Hai una forte avversione verso l’argomento UFO o alieni – non vuoi parlarne.
    Non particolarmente.

    28. Hai mai sentito la necessità improvvisa di guidare o camminare in direzione di una località lontana o sconosciuta.
    Siamo da sempre in cammino verso un luogo ignoto. Georg Trakl lo chiamerebbe Abendland, Occidente.

    29. Hai la sensazione di venire osservato spesso, soprattutto di notte.
    Sì. Penso sia colpa di Lovecraft e delle sue creature negli interstizi dello spazio e del tempo.

    30. Hai mai sognato di passare attraverso una finestra chiusa o una parete solida.
    No.

    31. Hai mai visto una strana nebbia o foschia, che non dovrebbe esserci.
    Sì, nelle regie teatrali di Michieletto. Quest’anno alla Fenice ha stuprato la trilogia mozartiana! Un criminale.

    32. Hai udito strani ronzii o suoni pulsanti di cui non sei riuscito a identificare la fonte.
    Ahahhah, pifferi e flauti blasfemi…

    33. Hai avuto insolite perdite di sangue dal naso, in qualsiasi momento della tua vita. O ti sei svegliato con il naso che sanguina.
    No.

    34. Ti sei mai svegliato con un dolore ai genitali che non puoi spiegare.
    No, per fortuna.

    35. Hai mai avuto problemi al collo o alla schiena, vertebra T3 spesso fuori, o ti sei svegliato con un insolito indolenzimento in qualche parte del corpo.
    Sì.

    36. Hai mai avuto sinusiti croniche o disturbi nasali.
    No.

    37. Ci sono oggetti elettrici attorno a te che vanno fuori controllo o smettono di funzionare, senza alcuna spiegazione (come le luci della strada, che si spengono quando ci passi sotto, interferenze nella TV e nella radio quando ti avvicini, etc.)
    No.

    38. Hai mai visto una figura incappucciata vicino a casa tua o in casa tua, e soprattutto vicino al tuo letto.
    Molte, faccio parte del KuKluxKlan.

    39. Hai mai sentito frequenti o sporadici suoni all’orecchio, soprattutto in uno?
    No.

    40. Hai una paura insolita dei dottori o hai la tendenza a evitare trattamenti medici.
    No.

    41. Soffri d’insonnia o disturbi del sonno che ti sconvolgono.
    A volte.

    42. Sogni di medici o procedure mediche.
    No.

    43. Soffri di frequenti o sporadici mal di testa, soprattutto nella zona del setto nasale, dietro un occhio o in un orecchio.
    Tempo fa, a causa di un dente del giudizio.

    44. Hai mai la sensazione di impazzire persino a pensare a questo genere di cose.
    No.

    45. Hai mai avuto esperienze paranormali o psichiche, inclusa l’intuizione.
    No.

    46. Sei predisposto verso comportamenti compulsivi o di dipendenza.
    No.

    47. Hai mai canalizzato messaggi telepatici da parte di extraterrestri.
    Eh?

    48. Hai udito una voce esterna nella tua testa, che ti parla, magari dandoti delle istruzioni o guidandoti.
    Non sono credente…

    49. Hai mai avuto paura dell’armadio, ora o quando eri piccolo.
    No, ma la scimmia in Family Guy è geniale.

    50. Hai mai avuto problemi sessuali o relazionali (come la strana sensazione di non doverti impegnare in una relazione perché questo interferirebbe con “qualcosa”).
    No.

    51. Devi dormire contro la parete o con il letto contro la parete.
    Dormo da sempre contro una parete, altrimenti mi prende l’horror vacui.

    52. Hai paura di dover essere vigile, altrimenti verrai preso da “qualcuno”.
    No.

    53. Hai difficoltà a fidarti delle persone, soprattutto se si tratta di figure autoritarie.
    Mi fidi di poche persone selezionatissime.

    54. Sogni di distruzioni o catastrofi.
    Certo. Wagner è uno dei miei maestri.

    55. Hai la sensazione di non dover avere il permesso di parlare di certe cose, o che non dovresti parlarne.
    Più vado avanti e più mi accorgo che parlare è inutile.

    56. Hai vissuto molte delle esperienze qui elencate, e ti ricordi dei tuoi figli o genitori che parlavano di esperienze simili, all’occasione.
    No.

    57. Hai tentato di risolvere questo tipo di problemi con scarso successo o non riuscendovi affatto.
    Quali problemi?

    58. Presenti molti di questi sintomi, ma non riesci a ricordare niente riguardo un’abduction o un incontro alieno.
    Eh?

    Che fatica!

    • alahambra1
      26 settembre 2012 alle 14:51

      Tu sei un fottutissimo genio, non c’è niente da fare.

    • Mihaela
      26 settembre 2012 alle 15:17

      Tu non puoi non parlare.
      Citare Nietzsche così è bellissimo. o.o

      • 26 settembre 2012 alle 15:24

        Bello, si, ma Yuggothiano!

      • Alessandro
        26 settembre 2012 alle 16:17

        Grazie, troppo gentili. Nietzsche fa sempre la sua porca figura, è uno stilista grandioso e scrive benissimo.

  4. 26 settembre 2012 alle 14:52

    Evviva!
    Sappi che secondo il mio decalogo dei comportamenti alieni tu sei un abitante di Yuggoth (ho preferito scriverlo nella tua lingua per chiarezza), solo loro riescono a citare Nietzsche con questa frequenza.

    • Alessandro
      26 settembre 2012 alle 15:57

      Ahahah, in realtà l’unica citazione nicciana è quella degli Iperborei; il sogno purtroppo non lo ricordo più, però mi aveva convinto, inoltre bzzzz bzzz bzz bzzzzzzz (sto rispondendo a Tale’s Teller in yuggothiano, cose nostre)… Nel mentre mi è venuto anche in mente che c’è una barzelletta – orribile – proprio con un alieno e i suoi ronzii.

      • 26 settembre 2012 alle 16:12

        Bzz bzZzz bz? BzzzzzZZZ!
        Tradotto per i non poliglotti: “Una barzelletta? Racconta!”

      • Alessandro
        26 settembre 2012 alle 16:27

        Sei sicuro di volerlo sapere?

        La reinvento un po’, perché non la ricordo bene.

        Su un autobus ci sono una ragazza e un alieno.
        L’alieno alla ragazza, toccandola con l’indice: “Bzzzzzz!”
        “Oh, che vuoi? Smettila!”
        “Bzzzzzz”
        “Basta, sei scemo?”
        “Bzzzz”
        Lei gli tira un calcio in mezzo alle gambe, ma senza ottenere reazioni.
        Sorpresa: ” Ma come fai a trombare, se sei senza palle?”
        “Bzzzzzzz”

        ……. Bella, vero?

      • 26 settembre 2012 alle 16:34

        Bzzzzzz!

  5. Mihaela
    26 settembre 2012 alle 14:58

    Ormai ho la carta fedeltà del Club; incontri del genere alimentano la mia autostima meglio di qualsiasi altra fonte. ^.^

    Non vorrei che lasciassi le penne per l’imbarazzo, però nella versione completa le citazioni erano tre.

  6. 26 settembre 2012 alle 17:46

    Bzzz?!

  1. 26 settembre 2012 alle 04:05
  2. 26 settembre 2012 alle 19:33

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: