Home > blog, Storie Mercenarie > Meno di cento …

Meno di cento …

I commenti hanno superato la quota 400, un ricco premio per l’autore del cinquecentesimo.
Una piccola riedizione del Paccozzo Commentozzo, con una variante tale da renderlo molto … personale.
Per maggiori informazioni non vi resta che chiedere.

Stay Tuned.

Annunci
  1. 5 agosto 2012 alle 19:58

    Ma è un’epidemia?

    • 5 agosto 2012 alle 20:04

      Per quel che mi riguarda è una scusa.
      Un piccolo trucco per fare una cosina … *_*

  2. 5 agosto 2012 alle 21:57

    Evviva, il paccozzo ha figliato (peggio dei Gremlins)!
    Dimmi, dimmi… che succede? 😀

    • 5 agosto 2012 alle 21:59

      L’autore del cinquecentesimo commento (e per questo dovrai farmi un tutorial per vedere la lista con i numeri) riceverà un “Racconto Mercenario”.
      Quindi una cosuccia fatta appositamente per lui/lei.

      • 6 agosto 2012 alle 00:18

        … ‘zzo, questa cosa mi piace!
        Dovessi felicemente incappare nel commento vincente… ehm… mi tocca un racconto fantasy? 😉

      • 6 agosto 2012 alle 00:24

        La modalità con cui viene decisa la tipologia del racconto sarà una gioiUosa rivelazione da farsi nel momento in cui il targhet sarà stato raggiunto.

  3. 5 settembre 2012 alle 23:03

    sembra che sia io la vincitrice… ora sono stracuriosa 😀
    però non rinuncio al paccozzo, sia chiaro. 😀

    • 5 settembre 2012 alle 23:05

      Urca, bisogna festeggiare! 😀

      • 5 settembre 2012 alle 23:08

        Barbera e Champagne, ‘stasera beviam …

      • 5 settembre 2012 alle 23:09

        Tale’s Teller :
        Barbera e Champagne, ‘stasera beviam …

        La versione astemia prevede Hanna e Barbera?

      • 5 settembre 2012 alle 23:11

        Non esiste versione astemia.
        Festeggiamo e, nel mentre, rendiamo omaggio a Gaber ^_*

      • 5 settembre 2012 alle 23:11

        sì sì ma io devo vincere anche il paccozzo!! questo premio qui l’ho vinto inconsapevolmente!!

      • 5 settembre 2012 alle 23:16

        Ecco… come dire… voler vincere consapevolmente il paccozzo lascia perplessi tutti i poveretti che già l’hanno vinto. Tu ti rendi conto delle brutture che stanno nel paccozzo?
        Anzi, ora che ci penso: domani inizio a comporre il catafalco.
        La fortuna del concorso è la sua natura d’immane bruttezza: scovare libri orrendi è fin troppo facile, è come sparare alle vecchiette zoppe sulle strisce pedonali.

        Il paccozzo è la prova che tutti, volendo, possono dare una mano all’editoria italiana: liberandosi dei libri illeggibili.

      • 5 settembre 2012 alle 23:24

        voglio sfoggiare anch’io libri orribili per un po’. eccheccavolo.
        ne avrò pure il diritto? eh?
        ma tu guarda… hahahaha

      • 5 settembre 2012 alle 23:35

        Hai ragione, i libri orrendi sono un bene universale, eccheccazzo! 😀

      • 6 settembre 2012 alle 00:43

        Hahahahaha

      • 6 settembre 2012 alle 00:43

        Però può essere fonte di ispirazione.

      • 6 settembre 2012 alle 00:05

        Con l’uno ti punisci per l’altro?

      • 6 settembre 2012 alle 09:25

        … dici?

      • 6 settembre 2012 alle 11:09

        Oui. Non saprei con quale punisci quale altro però.

      • 6 settembre 2012 alle 11:48

        in effetti… 😀

  1. 6 settembre 2012 alle 20:12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: