Sia lodato il topo (ed altri racconti).

Da venerdì la linea adsl mi ha lasciato a piedi ed il computer fisso non è più on line. Di quando in quando faccio capolino con il Netbook per con trollare la posta ma tra la lentezza della linea Wi-Fi condivisa e l’hardware pisolante è tutto troppo lento per fare più di quello.

Per questo motivo non sono più riuscito a seguire i blog che leggo, a rispondere, a controllare la pagina Facebook, a tenermi aggiornato sugli ultimi Tweet, and so on. Per questo motivo il mio rendimento di scrittura è più che raddoppiato con un passaggio netto da due pagine al giorno a quattro pagine e mezza al giorno. Quantità a parte anche la qualità è migliorata, ci sono meno appunti tra i vari paragrafi e il tutto ha una versione quasi definitiva molto più evoluta di quella “da rivedere” dei capitoli precedenti.

Ho quasi completato il Quarto Capitolo, o per meglio dire la Quarta Parte visto che la divisione in capitoli andrà sicuramente rivista, ho raggiunto il nuovo record di sei pagine in un giorno e con il materiale di oggi, con altri cinque giorni disponibili, giugno è già diventato il mese più produttivo di sempre.

Oltre a questo, durante le passeggiate abbronzanti, sono stato colto dll’ispirazione ed ho raffinato un paio di altre possibili storie, entrambe horror, l’una adatta per un raccontino easy e l’altra potenzialmente utile per creare un gruppo di personaggi seriali. Due progetti futuri che vanno a far compagnia al “Gioco di Harry” per il quale, zitto zitto, ho già messo da parte un po’ di materiale.

Nei ritagli di tempo ho anche eliminato altri tre o quattro chili (la cifra esatta la saprò giovedì).

Se tutto questo è dovuto all’eliminazione della linea internet, spero di non riuscire a risolvere il problema questa settimana e nemmeno la prossima.

Stay Tuned

Annunci
  1. 3 luglio 2012 alle 21:24

    Se hai già ripristinato la rete, compra un altro topo o rintraccia quello che ti ha permesso di essere così produttivo! E se puoi fargli fare una capatina qui a Roma non mi dispiacerebbe…

    • 3 luglio 2012 alle 21:29

      Hahaha!
      Ci ho pensato molto seriamente ed avevo intenzione di tenere il router spento per tutto il giorno tenendolo acceso solo per un paio di ore la sera. Ma la quasi moglie non mi è parta molto d’accordo con questa proposta.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: