Home > Cowbird, dieta, Gola, I Peccati Capitali, Tales's tales > Cowbird: Pasticciando tra le foto.

Cowbird: Pasticciando tra le foto.

 

Spulciando nella cartella delle foto fatte con lo Smartphone sono incappato in questo scatto, fatto con l’intenzione di parlare di una cena  e poi scartato perché la foto non rendeva minimamente giustizia al piatto. Anche andando oltre agli ovvi limiti di una fotografia dinnanzi a cose come l’aroma ed il sapore, la luce del flash, la scarsa qualità della macchina fotografica usata e le mie penose doti di fotografo avevano appiattito troppo l’aspetto di quella Carbonade Flamande. La carne scura, il sugo denso e corposo, i riflessi traslucidi del grasso e delle cipolle, la crosta dorata della polenta. Tutto piallato e reso una sorta di oscura ed indefinita tinta unita capace solo di mettere in risalto il candore del piatto. Non mi piaceva ed anche se mi seccava non avere un’immagine utile di quella cena, l’ho scartata.

Rivedendola ho avuto un certo aumento di salivazione e non ho potuto far a meno di rivalutarla. E’ stato un po’ come trovarsi dinnanzi ad un vecchio peluches dei tempi dell’infanzia: al tempo era stato messo da parte perché liso e rovinato, ma quando viene ritrovato ha in sé la bellezza dei ricordi ed una punta di dolce nostalgia. Forse, nel trovarmi difronte all’originale, ero stato troppo duro con lei, non è venuta poi così male …

Insomma, mi sono scoperto intento ad illanguidirmi ed a fare gli occhi dolci alla foto di un piatto. Non so se questo possa ricadere tra i peccati di gola, ma se posso esprimere la mia opinione preferirei rientrasse nella categoria di peccati “innalzare falsi idoli”, così per punirmi lo scioglierebbero (non che ci voglia molto, si scioglie in bocca) e mi costringerebbero a mangiarlo.

Stay Tuned

Annunci
  1. Mihaela
    15 maggio 2012 alle 21:36

    Quella è polenta fritta? Che buona! ^.^

    • 15 maggio 2012 alle 21:37

      Se non ricordo male era grigliata, non fritta.
      Ma buona senza dubbio alcuno!

  2. 16 maggio 2012 alle 16:33

    però perdonami a vederlo così nn fa voglia per niente….sembra….

    • 16 maggio 2012 alle 16:39

      Sembra, ed è stato quello il motivo per cui inizialmente non volevo utilizzarla. Una foto che non rende giustizia. Colpa della macchina e del fotografo (molto scadenti). Il piatto faceva commuovere solo a guardarlo (L)_(L)

      • 16 maggio 2012 alle 16:41

        come ti capisco io sono una fotografa vergognosa, nn so proprio da chi ha preso mia figlia! sembra impossibile ma quando scatto io fa schifo tutto!

      • 16 maggio 2012 alle 16:58

        Il fatto che basti pigiare un bottone per scattare illude noi incapaci di poter fare delle fotografie degne di questo nome. Ma ci son talmente tante variabili …
        Passare un po’ di tempo con qualcuno che abbia esperienza fa capire molte cose.

      • 16 maggio 2012 alle 17:10

        un tizio alla mostra di mia figlia le ha detto che una foto nasce da un semplice clic e nn si può chiamare arte. come dire che un quadro di picasso nasce da 4 colori a tempera e uno scritto di dante nasce da 21 lettere dell’alfabeto…i fotografi vedono la realtà in modo diversa da noi normali, io questo l’ho accettato da tempo!

      • 16 maggio 2012 alle 17:19

        Esatto.
        Tutti abbiamo a disposizione lo stesso click, le stesse sette note, gli stessi colori e le stesse lettere dell’alfabeto. Non tutti le sappiamo usare nello stesso modo … per fortuna ^_*

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: